“CITTA’ DALLA RAFFINATA BELLEZZA

Trani, una citta’ luminosa ed elegante, un luogo magico dove il mare dialoga costantemente con la terra, ricca di chiese e magnifici palazzi, crocevia della storia e dei popoli, sopravvissuta alle offese degli uomini e del tempo, riposa placidamente sul suo porticciolo e si specchia, non senza superbia, in quel mare che sin dall’antichità ne diede la fortuna. “Trani ha qualcosa di una capitale“, annotava Charles Didier nel 1850, condensando in un’unica parola il senso monumentale, nobile e al tempo stesso umanissimo delle sue pietre, delle sue memorie e della sua città.