La cattedrale di Trani

Il meraviglioso scenario della cattedrale di Trani è uno dei più poetici della Puglia.

Meta preferita di tanti: dagli amanti della storia dell’arte ai credenti, a chi semplicemente apprezza il bello e vuole farsi rapire da luoghi unici. Lo stile romanico pugliese dà vita ad un edificio sopraelevato su tre chiese, caratterizzato da un grande portale bronzeo.

La storia della cattedrale di Trani si lega fortemente al santo alla quale è dedicata: San Nicola pellegrino.

Il santo era un giovane pellegrino di origini greche, che giunse nel XI secolo in Puglia. Famoso per il motto ” Kyrie eleison“, che ripeteva incessantemente, richiamava sempre folle incuriosite. Giunse a Trani nel 1094, dove predicava la parola del Signore e regalava frutti ai bambini. Fu così che attirò l’attenzione del vescovo di Bisanzio. Quest’ultimo gli offrì infatti vitto e alloggio, colpito dalla purezza e ingenuità del ragazzo. San Nicola pellegrino morì il 2 giugno 1094. Non appena le sue spoglie furono esposte nella chiesa di S. Maria de Russis, cominciarono a verifircarsi i primi miracoli.

Così l’arcivescovo di Bisanzio fece edificare nel XII secolo una basilica in suo onore.

La grande particolarità della cattedrale di Trani sta nella caratteristica ed eterea pietra utilizzata per la sua costruzione. Tipica delle cave tranesi, bianca lattea, conferisce un senso di purezza e maestosità al monumento, facendone risaltare il portone, costruito da Barisano da Trani nel 1175 e il rosone centrale.

Accanto ad essa si trova il campanile, alto circa 59 metri, con un arco a sesto acuto nella parte inferiore. L’interno della cattedrale è diviso in tre navate da colonne binate ed esibisce dei balconi, chiamati matronei. La parte inferiore della chiesa è composta dalla Cripta di San Nicola, dove è conservato il corpo del santo e la Cripta di Santa Maria. Luogo di culto ricco di storia, la cattedrale di Trani è il posto dove il cielo incontra il mare e i sogni sembrano potersi realizzare. Spesso scelta per le celebrazioni religiose più importanti, regala l’emozione di unire sacralità e natura in un tripudio di bellezza tutta da assaporare. Venite in Puglia per provare!

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA