IL CARNEVALE IN PUGLIA: fra Andria e Manfredonia

L’Associazione di guide turistiche Visita Castel del monte e Daunia tur presentano  e illustrano le tradizioni, gli usi, i costumi di questa antichissima festa. Carnevale … … il momento in cui la realtà puo’ cambiare e indossare una maschera. Questo faceva impazzire i nostri nonni !

Durante il periodo di Carnevale, la donna si sentiva piu’ libera di esprimere le proprie emozioni. Molte donne si travestivano e mostravano altre facce del proprio carattere. Insomma, era un momento di liberazione e di distacco dalla vita quotidiana.

Qui di seguito troverete tutti i nostri eventi per quei giorni:

–          PASSEGGIATA  CULTURALE  PER  IL  CENTRO  ANTICO  DI  ANDRIA FIDELIS  “ La città di Federico II di Svevia”  e  VISITA  AL MUSEO DEL CONFETTO TENERELLO

 

La città di Andria situata in Puglia, vicino Bari, è tra le più grandi città della nazione per incremento demografico, infatti conta circa centomila abitanti. La Cattedrale situata nel centro storico, custodisce nella cripta le tombe delle mogli dell’imperatore Federico II di Svevia, che amò profondamente questa città e la rinominò Andria Fidelis. Nei pressi invece è situato il Palazzo ducale, dove, a quanto pare, nacque Corrado IV di Svevia. La chiesa di Sant’Agostino (Monumento Nazionale) insieme alla porta di Sant’Andrea chiamata Arco di Federico II rappresentano altre tappe interessanti, da ammirare assolutamente se ci si trova in questa città. Imperdibile il passaggio nella cosiddetta stradina piu’ piccola del mondo!!!

 

 

La bellezza dei monumenti e la storia di Andria Fidelis lasceranno i visitatori felici ed esterrefatti!!!

 

Il Museo del confetto tenerello di Andria, prodotto tipico della città e noto in tutto il mondo, è ospitato in una bella palazzina liberty dalle volte in pietra, originaria sede della fabbrica di confetti. Frutto di una paziente ed appassionata ricerca, raccoglie in quattro sezioni documenti, utensili, apparecchiature, stampini per la produzione di confetti, caramelle e cioccolato.

Nella prima sala, dedicata al confetto, oltre ai setacci, colini, maceratori, formine per la confezione della frutta martorana e dei confetti in pasta di mandorla, sono degne di nota le bassine e le branlantes in rame. Nella seconda sala un video illustra la storia della fabbrica e le fasi salienti della lavorazione dei confetti. La terza sala contiene macchine e attrezzature per il cioccolato tra cui una temperatrice e un melangeur d’epoca. Nella quarta sala sono sistemati i macchinari con rulli in bronzo sbalzati a mano per la preparazione delle caramelle.

– Visita guidata al borgo antico cittadino passeggiando attraverso le viuzze, i vicoli e gli scorci piu’ misteriosi ed interessanti di Andria Fidelis, la città legata indissolubilmente all’Imperatore Federico II di Svevia; Visita ad uno dei portali piu’ favolosi della città “ Portale dei Teutonici della Chiesa di Sant’Agostino di Andria – Monumento nazionale; Visita e illustrazione dell’Arco voluto in città da Federico II, dove ancora oggi campeggia l’esametro “ Andria Fidelis Nostris affixa medullis; ( Andria mi sei fedele fino al midollo delle ossa – Federico II di Svevia ) ”;  seguito itinerario: Visita al museo del Confetto con degustazione del confetto tenerello produzione andriese notissima in tutto il mondo; confetto con mandorla o nocciola ricoperto totalmente con cioccolato di ottima qualità; Visita al museo con biglietto da pagare di 3 € a pax (solo con previa prenotazione).

(Interessante!!  Per CARNEVALE la città di Andria si veste di festa e colori e durante la visita guidata, la guida illustrerà ai partecipanti le varie e antiche tradizioni pugliesi in merito al carnevale. A tal proposito ricordiamo una delle tradizioni piu’ note che saranno illustrate durante il percorso: “ La Ptrsciot” (il lancio dei confetti tenerelli). Anticamente, nella città pugliese di Andria, il futuro sposo doveva recarsi presso la casa della futura sposa con famiglia a seguito e doveva necessariamente  tempestare l’uscio della casa della fidanzata con un lancio violento di confetti tenerelli andriesi. La fidanzata era tenuta a sostare sull’uscio della porta. Se questo non avveniva il matrimonio veniva cancellato. )

 

CARNEVALE  A  MANFREDONIA

Proposte turistiche orientate alla conoscenza ed alla scoperta del territorio di Manfredonia e dintorni. Vi accompagneremo con Guide esperte ed abilitate nei luoghi più suggestivi di maggior impatto emotivo e di apprendimento, per poter conoscere insieme alla kermesse del tradizionale e storico Carnevale anche il suo variegato territorio limitrofo.

1. VISITA DEL CENTRO STORICO DI MANFREDONIA Le vie raccontano… La visita guidata nel centro storico di Manfredonia è un occasione unica per conoscere il magnifico ed irripetibile equilibrio tra passato, presente e futuro che traluce da ogni angolo, da ogni palazzo, da ogni pietra. Simbolo più evidente di questo equilibrio sono le vecchie mura ed i torrioni che cingono ancora in un vellutato abbraccio il centro storico della città. L’imponente Cattedrale intitolata a San Lorenzo Majorano, Vescovo di Siponto, e costruita sulle rovine del preesistente tempio angioino, tesori dell’arte medievale con l’annesso Museo Diocesano. Di  origine gotica e, invece, la Chiesa di San Domenico che contiene all’interno alcuni pregevoli affreschi trecenteschi ed il Palazzo San Domenico antico Monastero in cui si trova la pregiatissima Cappella della Maddalena e l’esclusivo Museo dei Santi Sotto Campana. Archi e Pertugi di pregevole importanza come L’arco Boccolicchio, Pertugio del Monaco e Pertugio delle Palme sono gli sbocchi al mare che descrivono degli scorci molto suggestivi. Ogni palazzo, ogni edificio religioso di Manfredonia ha una sua storia da raccontare. Storie di regnanti, di potenti e di santi, storie che hanno fatto la Storia, come Palazzo Delli Santi che ospito re Ferdinando II di ritorno da un pellegrinaggio alla grotta di San Michele a Monte S. Angelo; Palazzo De Florio, splendido esempio della prosperità raggiunta da Manfredonia grazie ai suoi traffici mercantili (fu costruito da ricchi mercanti locali in contatto con Lorenzo il Magnifico), come Palazzo Cessa che ospitò il patriota Pietro Giannone in fuga da Napoli, Palazzo Celestini, sede originaria del Convento dei Celestini.

INFORMAZIONI UTILI: Durata: circa 2,5 ore  Costo: 3 € a persona Per una migliore organizzazione delle visite, è vivamente consigliata la prenotazione.

2. VISITA DELLA BASILICA MICAELICA DI MONTE S. ANGELO E DELL’ABBAZIA DI PULSANO

E’ uno dei più antichi luoghi di culto della cristianità. La storia di questo santuario rupestre, sorto nel 493 d.c. fu eretta in onore all’Arcangelo Michele dopo l’apparizione al vescovo di Siponto. A 8 Km. da Monte Sant’Angelo, instaurata sul colle di Pulsano nel VI secolo per opera del monaco-papa San Gregorio Magno,vi è l’abbazia con i suoi eremi circostanti, che nel Medioevo ha svolto un ruolo di primaria importanza nella riorganizzazione del territorio e nella fondazione di nuovi centri del Gargano. In questo luogo pieno di fascino non è difficile osservare falchi e corvi reali.

INFORMAZIONI UTILI: Durata: circa 3 ore  Costo per partecipante: € 5,00 Accompagnamento Guida Ufficiale del Parco       Per una migliore organizzazione delle visite, è vivamente consigliata la prenotazione.

3. VISITA DEGLI IPOGEI CAPPARELLI DI SIPONTO Gli Ipogei di Capparelli, sito archeologico e preistorico in Località Capparelli situata su un diverticolo del Decumano (attuale S.S. 89 ingresso Manfredonia Sud). Il complesso cimiteriale costituisce un vero e proprio suburbio nella parte sudoccidentale della città tardo-antica e altomedievale di Siponto. Note nell’antichità come le grotte di Siponto presero poi il nome della omonima masseria di Capparelli, le cui stalle hanno inglobato i sottostanti ambulacri. Gli ipogei cristiani vengono, forse dopo il XIII secolo, utilizzati come cave di un tufo giallastro simile alla pozzolana, che divenne il materiale da costruzione più utilizzato a Manfredonia. INFORMAZIONI UTILI: Durata: circa 2 ore  Costo per partecipante: € 3,00  Per una migliore organizzazione delle visite, è vivamente consigliata la prenotazione.

4. VISITA DELLA BASILICA SANTA MARIA MAGGIORE E DEL PARCO ARCHEOLOGICO DI SIPONTO

La chiesa è un gioiello dell’arte Romanico pugliese con forma a pianta quadrata, con due chiese indipendenti di cui una interrata la cripta, due absidi a vista poste sulle pareti sud e est, un portale monumentale rivolto ad ovest verso la strada che entra in Manfredonia, databile per le sue caratteristiche all’età medievale. L’interno della chiesa è databile all’XI secolo. Il Parco è un’Area archeologica di grande rilevanza che testimonia l’importanza raggiunta dall’antica Siponto in epoca romana (colonia dal 194 a.C.), quando assunse al ruolo di uno dei principali porti della Regio II. I notevoli resti strutturali della basilica paleocristiana, con pianta a tre absidi e pavimento a mosaico, ci ricordano che proprio qui sorse una delle più antiche diocesi della regione.  L’elemento caratterizzante è l’installazione artistica del giovane Edoardo Tresoldi: una struttura in rete metallica leggera e trasparente che ridisegna i volumi originari dell’antica basilica, costruita in soli 3 mesi a ridosso della chiesa medievale esistente. Un’opera permanente alta 14 metri che rende unico l’intervento e definisce un nuovo landmark nel paesaggio pugliese; un originale connubio tra archeologia e arte contemporanea che restituisce la terza dimensione ad architetture ormai scomparse, integrandosi e fondendosi con l’ambiente circostante, a fini conservativi e divulgativi.

INFORMAZIONI UTILI: Durata: circa 2 ore  Costo per partecipante: € 3,00  Per una migliore organizzazione delle visite, è vivamente consigliata la prenotazione.

5. VISITA DELLA ABBAZIA DI SAN LEONARDO IN LAMA VOLARA

Sin dal XII secolo dall’epoca dei crociati l’abbazia di San Leonardo era considerato luogo strategico per tutti coloro che attraversavano il territorio di Manfredonia che vi si recavano in viaggio per la Terra Santa. Fondata tra gli ultimi anni dell’XI e i primi del XII sec. dai Canonici regolari di S. Agostino, nel 1261 venne concessa all’Ordine dei Cavalieri Teutonici. Numerosi archetti, denunciano il motivo dominante del romanico del sec. XI. In questa cornice venne infatti incastonato il portale ricco e solenne. L’abbazia  è nota anche per il fenomeno astronomico e suggestivo che si verifica ogni anno nei solstizi ed equinozi quando un raggio di sole all’interno della Chiesa attraversa il rosone posto in una cupola e va a cadere sul pavimento al centro di due pilastri che sorreggono la navata centrale in prossimità del portale laterale.

INFORMAZIONI UTILI: Durata: circa 2 ore  Costo per partecipante: € 3,00  Per una migliore organizzazione delle visite,  è vivamente consigliata la prenotazione.

6. VISITA DEL PORTO E DEL FARO CON ATTIVITA’ DIDATTICA DEGLI ANTICHI MESTIERI DEL MARE  Una passeggiata guidata per conoscere e riscoprire le origini e la storia del lavoro faticoso dei nostri pescatori, visitando il Molo di Levante ed il suo faro, il Molo di Tramontana, il Presepe raffigurante gli edifici storici di Manfredonia nel 1900 ed un tradizionale cantiere dei maestri d’ascia.

INFORMAZIONI UTILI: Durata: circa 2 ore  Costo per partecipante: € 2,00 Accompagnamento di Guida ed esperto. Per una migliore organizzazione delle visite,è vivamente consigliata la prenotazione.
7. LE ZONE UMIDE: VISITA DELL’OASI LAGO SALSO Un’area naturale come l’Oasi Lago Salso è un luogo suggestivo per la realizzazione di attività educative sui temi dell’ecologia, delle strategie della conservazione della natura e dello sviluppo sostenibile, nonché del mantenimento delle conoscenze inerenti le tradizioni locali ed i valori storico-culturali di un territorio.

INFORMAZIONI UTILI: Durata: circa 2 ore  Costo per partecipante: € 5,00 Accompagnamento di Guida ed esperto. Per una migliore organizzazione delle visite,è vivamente consigliata la prenotazione.

PROPOSTA MASSERIE DIDATTICHE
ITINERARIO ANDAR PER MASSERIE
Un itinerario che porterà a visitare le caratteristiche masserie fortificate della piana sipontina fino ad arrivare alla zona pedemontana e montana dell’agro di Manfredonia, costruite tra il Settecento e l’Ottocento, visitando anche le antiche poste doganali e i sentieri della transumanza. Le guide accompagneranno i turisti in una di queste masserie per assistere alla mungitura delle capre garganiche e delle vacche podoliche ed alla preparazione dei formaggi tipici freschi e stagionati. blocchi fo nella sterminata piana foggiana,  INFORMAZIONI UTILI: Durata: circa 2 ore  Costo per partecipante: € 3,00 Accompagnamento di Guida ed esperto. Per una migliore organizzazione delle visite,è vivamente consigliata la prenotazione.

8.  VACANZA ATTIVA A CASA NATURA IN  LOCALITA’ BOSCO QUARTO

Il sito d’importanza comunitaria situato tra le maestose cerrete di Bosco Quarto (Loc. Coppa del Giglio) permette una vacanza attiva con trekking a cavallo, a piedi, in mountain bike, rivivendo una giornata di sport e di educazione ambientale attraverso laboratori guidati e possibilità di conoscere la fauna e flora dell’habitat naturale.

INFORMAZIONI UTILI: Durata: circa 2 ore  Il costo può variare a seconda delle attività che s’intende svolgere. Per una migliore organizzazione delle visite,è vivamente consigliat